Eventi Salento

Categoria degli eventi principali che si svolgono nel Salento.

  • Lecce Tattoo Fest 2016

    Ancora una volta a Lecce la terza festa per tutti coloro che amano l’arte del Tattoo.

    Lecce tattoo fest 2016

    Lecce tattoo fest 2016 – Lecce 23-24-25 Aprile 2016 Manifatture Knos

    E’ in fase di organizzazione a Lecce, il 23-24-25 Aprile 2016, presso le manifatture KNOS in Via Vecchia Frigole, 36 , la terza edizione della Lecce Tattoo Fest, sulla scia del grande successo degli anni precedenti. Ed anche quest’anno il B&B Il Gelso, che apprezza l’arte del Tattoo, vuole offrire ospitalità ai partecipanti alla festa a tariffe convenienti.
    Il mondo del tatuaggio si riunisce per la terza edizione della Lecce Tattoo Fest 2016 nel cuore della città barocca. Questa terza edizione sarà nuovamente ospitata nella dalle Manifatture Knos, luogo che “puzza” di storia ed atmosfera propria: nata come scuola di formazione per insegnare ad operai metalmeccanici e successivamente abbandonata per anni, grazie all’ intervento spontaneo di cittadini, artisti, professionisti che si sono presi cura di restituire alla città un bene comune, hanno dato vita a un centro internazionale di ricerca, formazione e produzione culturale basato sull’autonomia artistica e organizzativa. E bene in questo contesto vintage e retrò, l’inchiostro dei tattoo artists ed il rumore delle loro macchinette daranno seguito e futuro alla Lecce Tattoo Fest. Tra la pietra leccese ed i venti caldi di scirocco, il 23/24/25 Aprile 2016 tutti gli appassionati sono invitati a visitare e a far vivere sulla propria pelle, Samurai, Geishe, Tigri…o ancor più semplicemente la strofa di una canzone che ha segnato la vita! Il sottile filo di inchiostro che accomuna curiosi, veterani o novelli della body art sarà allietato da musica, performance live, esposizioni artistiche, contest, bikes and cars e fiumi…fiumi di birra; ingredienti indispensabili per far crescere la popolarità del tatuaggio e del movimento artisto che c’è dietro quest’arte millenaria, e Lecce sembra essere diventata un punto gravitazionale per tanti che fanno del proprio corpo un “opera d’arte” o espressione silenziosa di esperienze, spaccati della propria esistenza.

    L’evento è dedicato a Lory Vitale, stimata artista Salentina, conosciutissima sia a livello locale che nazionale, purtroppo scomparsa alla giovane età di 34 anni, nel gennaio del 2012 a causa di una Leucemia Fulminate; la tattoo fest sarà un ulteriore manifestazione d’affetto da parte di tanti colleghi, clienti e amici che l’hanno conosciuta e che continuano a ricordarla con grande nostalgia

  • Negramaro 2014

    Il tour 2014 dei Negramaro, Un amore così grande, approda a Lecce il 26 Luglio 2014. Il tour è partito il 5 luglio da Cattolica per poi attraversare l’Italia, toccando alcune delle venues più suggestive della penisola, tra cui l’Arena di Verona il 13 luglio, Giffoni Valle Piana (SA) il 19 luglio ospiti del Giffoni Music Concept, e si concluderà con una grande festa in musica allo Stadio di Via del Mare di Lecce, il 26 luglio, ad un anno esatto dall’inizio delle celebrazioni per i primi 10 anni della band, a Sansiro e all’Olimpico di Roma.Read more…

  • leverdistanze

    Parchi e giardini del Salento

    Parchi e giardini del salento Restituire al giardino e al paesaggio la giusta attenzione è quanto si propone Le Verdi Stanze, che porta a scoprire, di anno in anno, veri e propri paradisi e a farli apprezzare ad un pubblico ampio. Accanto ai numerosi edifici storici più o meno noti e alle bellezze naturalistiche che la Puglia e il Salento possiedono, vi sono grandi e piccoli scrigni verdi, sapientemente progettati, molti dei quali sconosciuti agli stessi salentini. Spesso siamo partiti da un tema per visitare giardini uniti tra loro da un filo conduttore, in altri casi ci siamo soffermati su alcune porzioni di territorio per esplorarne paesaggi inediti. Quest’anno Le Verdi Stanze abbraccia vaste aree del territorio salentino e propone la visita di oltre 14 giardini concentrati tra Lecce e la Valle della Cupa, Nardò, località Cenate e l’area in prossimità del Parco di Portoselvaggio, Maglie, Corigliano d’Otranto e il basso Salento. Sono tanti e vari gli scenari che si apriranno a quanti di voi vorranno visitarli. Giardini in antiche cave, giardini “di delizia”, formali o “all’inglese”, giardini ottocenteschi, giardini di statue, boschetti di lecci e di querce e, all’interno di uno stesso giardino, molteplici i temi e le sovrapposizioni di stili. Ogni giardino è affidato ad una guida specializzata e, in alcuni casi, saranno gli stessi proprietari a farne apprezzare gli aspetti progettuali, storici, botanici e a svelarne i segreti e le cure che ne conservano lo splendore.Read more…

  • bannerfb_ca

    Cantine aperte 2014

    Cantine aperte 2014 È l’appuntamento con il vino più importante in Italia. Le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le porte agli enoappassionati e ai turisti per far scoprire loro i luoghi del vino e l’impegno quotidiano per la qualità all’insegna del motto Vedi cosa Bevi! Ogni anno, l’ultima domenica di maggio, migliaia di visitatori si recano nelle cantine di Puglia per conoscere i produttori e i territori del vino, partecipare alle visite ai vigneti, agli impianti e alle bottaie, seguire le degustazioni guidate dei vini, le verticali delle migliori etichette o i minicorsi organizzati per l’occasione. Cantine Aperte, che segna l’inizio del ricco calendario annuale di iniziative del Movimento, è l’occasione per dare il benvenuto alla bella stagione e, grazie alla maggiore disponibilità di tempo dei vignaioli, assaporarne gli affascinanti racconti.Read more…

  • Focara

    La Focara di Novoli

    La Focara di Novoli S. Antonio Abate (articolo di OSVALDO SCORRANO) Il fuoco per «rigenerare» una tradizione antica e popolare. È la «Fòcara » che puntualmente torna a bruciare a Novoli (Lecce) il 16 gennaio, in occasione della festività di Sant’Antonio Abate, protettore della città salentina, imponendosi sempre all’attenzione internazionale, col suo corollario di arte, musica ed enogastronomia d’eccellenza. La «Fòcara», il fuoco più grande del bacino del Mediterraneo, è un falò di dimensioni gigantesche (15 metri di altezza e 20 metri di diametro) che brucia nel cuore del Salento, nella magica notte del 16 gennaio, vigilia della festa del Patrono, accomunando un rito sacro e profano, come l’appuntamento con l’inverno pugliese. Costruita con migliaia di fascine di tralci di vite secchi provenienti dai feudi del limitrofo Parco del Negroamaro, alla costruzione della «Fòcara» si arriva dopo una lunga preparazione che ha inizio l’8 dicembre, con il rito laico della «Festa della vite» per chiudersi la mattina del 16 gennaio con la popolarissima manifestazione della «bardatura», che vede una catena umana issare sulla cima del falò l’immagine di Sant’Antonio Abate. Nel primo pomeriggio della stesa giornata si celebra la benedizione degli animali e alle prime luci della sera un avvolgente fuoco piromusicale innesca la spettacolare accensione della «Fòcara», i cui resti inceneriti continueranno a bruciare per alcuni giorni. Un evento unico e carico di simboli legati alla cultura popolare e contadina del territorio che racconta l’identità culturale di questa parte del Salento, muovendosi tra sacro e profano ed è proprio per questo che l’iniziativa è da valorizzare e tutelare, come da anni fanno la Regione Puglia, la Provincia di Lecce e il Comune di Novoli, esaltandone i significati più profondi e la spirito della festa. Attorno al «fuoco buono di Puglia», messaggero di pace nel mondo e simbolo di solidarietà nell’area mediterranea, tutta una serie di iniziative e di eventi, presentati nella sede romana della Regione Puglia, alla presenza dell’assessore al Mediterraneo, Silvia Godelli e al sindaco di Novoli, Oscar Marzo Vetrugno, che hanno sottolineato come «la festa salentina, grazie alla Fondazione “Fòcara” , sia diventata un polo attrattivo internazionale e sempre più frequentata da turisti provenienti non solo dalla regione».Read more…

  • Cortili aperti 2013

    19esima edizione. Sarà possibile visitare ben 27 Dimore Storiche e 5 Chiese: Dimora Regia Castello di Carlo V – Viale XXV Luglio Palazzo Casotti – Via Umberto I, 8 Palazzo Elia Fazzi (oggi Memmo) – Via Idomedeo, 66 Palazzo Martirano Ayroldi – Vico Vernazza, 12 Palazzo Gorgoni (oggi Marati) – Via Idomedeo, 36 Palazzo Guido – Via Conte Gaufrido, 3 Casa a Corte Protonobilissimo (oggi Bortone) – Vico dei Protonobilissimi, 8 Casa a Corte – Via Vittorio dei Prioli, 48 Palazzo della Ratta (oggi Centonze) – Via Idomedeo, 23 Palazzo Tinelli – Via Leonardo Prato, 32 Palazzo Palmieri (oggi Guarini) – Via Palmieri, 42 Palazzo Palombi (oggi Carrelli Palombi) – Via Vittorio Emanuele III, 29 Palazzo Rollo (oggi Andretta) – Via Vittorio Emanuele III, 14 Palazzo Ferrante Gravili – Via Libertini, 59 Palazzo Apostolico Orsini (oggi Martirano) – Via Libertini, 50 Convento di San Giovanni D’Aymo – Via Libertini, 3 Palazzo Carrozzini – Piazzetta Giambattista del Tufo, 20 Palazzo Andretta – Via Petronelli, 18 Palazzo Brunetti (oggi Stefanizzo Scippa) – Via Paladini, 14 Palazzo Tamborrino (oggi Cezzi) – Via Paladini, 50 Palazzo Grassi – Via dei Perroni, 12 Palazzo Martirano (oggi Amabile) – Via F.Read more…