Blog

Una raccolta dei nostri articoli, news, informazioni sul nostro b&b, le offerte, ma anche sugli eventi del Salento ed informazioni di carattere generale sulla nostra terra. Iscriviti al blog per essere costantemente aggiornato e per programmare al meglio il tuo soggiorno nel Salento.

Offerte speciali, proposte, occasioni di risparmio ma anche spettacoli, ricette e tanti modi per entrare in contatto con il nostro Salento e le sue infinite possibilita’ di divertimento, gli eventi culturali, i concerti e la vita quotidiana.

Iscriviti al blog, pubblica notizie che ti interessano o che vuoi diffondere tra i visitatori del nostro sito. Fai conoscere la tua attivita’ o cerca un servizio. Saremo felici di aiutarti.

Un blog di clienti, di operatori del settore, di aziende collegate con il nostro territorio. Un modo per creare una rete nella quale clienti ed i gestori delle varie attivita’ comunichino e si sentano uniti nel tentativo di promuovere e vivere la meravigliosa terra che il Salento ha dimostrato di essere.

  • Bookcrossing

    Book Crossing

    Il Gelso è un book crossing point. Fai viaggiare la cultura…Leggi tutto…

  • leverdistanze

    Parchi e giardini del Salento

    Parchi e giardini del salento Restituire al giardino e al paesaggio la giusta attenzione è quanto si propone Le Verdi Stanze, che porta a scoprire, di anno in anno, veri e propri paradisi e a farli apprezzare ad un pubblico ampio. Accanto ai numerosi edifici storici più o meno noti e alle bellezze naturalistiche che la Puglia e il Salento possiedono, vi sono grandi e piccoli scrigni verdi, sapientemente progettati, molti dei quali sconosciuti agli stessi salentini. Spesso siamo partiti da un tema per visitare giardini uniti tra loro da un filo conduttore, in altri casi ci siamo soffermati su alcune porzioni di territorio per esplorarne paesaggi inediti. Quest’anno Le Verdi Stanze abbraccia vaste aree del territorio salentino e propone la visita di oltre 14 giardini concentrati tra Lecce e la Valle della Cupa, Nardò, località Cenate e l’area in prossimità del Parco di Portoselvaggio, Maglie, Corigliano d’Otranto e il basso Salento. Sono tanti e vari gli scenari che si apriranno a quanti di voi vorranno visitarli. Giardini in antiche cave, giardini “di delizia”, formali o “all’inglese”, giardini ottocenteschi, giardini di statue, boschetti di lecci e di querce e, all’interno di uno stesso giardino, molteplici i temi e le sovrapposizioni di stili. Ogni giardino è affidato ad una guida specializzata e, in alcuni casi, saranno gli stessi proprietari a farne apprezzare gli aspetti progettuali, storici, botanici e a svelarne i segreti e le cure che ne conservano lo splendore.Leggi tutto…

  • Focara

    La Focara di Novoli

    La Focara di Novoli S. Antonio Abate (articolo di OSVALDO SCORRANO) Il fuoco per «rigenerare» una tradizione antica e popolare. È la «Fòcara » che puntualmente torna a bruciare a Novoli (Lecce) il 16 gennaio, in occasione della festività di Sant’Antonio Abate, protettore della città salentina, imponendosi sempre all’attenzione internazionale, col suo corollario di arte, musica ed enogastronomia d’eccellenza. La «Fòcara», il fuoco più grande del bacino del Mediterraneo, è un falò di dimensioni gigantesche (15 metri di altezza e 20 metri di diametro) che brucia nel cuore del Salento, nella magica notte del 16 gennaio, vigilia della festa del Patrono, accomunando un rito sacro e profano, come l’appuntamento con l’inverno pugliese. Costruita con migliaia di fascine di tralci di vite secchi provenienti dai feudi del limitrofo Parco del Negroamaro, alla costruzione della «Fòcara» si arriva dopo una lunga preparazione che ha inizio l’8 dicembre, con il rito laico della «Festa della vite» per chiudersi la mattina del 16 gennaio con la popolarissima manifestazione della «bardatura», che vede una catena umana issare sulla cima del falò l’immagine di Sant’Antonio Abate. Nel primo pomeriggio della stesa giornata si celebra la benedizione degli animali e alle prime luci della sera un avvolgente fuoco piromusicale innesca la spettacolare accensione della «Fòcara», i cui resti inceneriti continueranno a bruciare per alcuni giorni. Un evento unico e carico di simboli legati alla cultura popolare e contadina del territorio che racconta l’identità culturale di questa parte del Salento, muovendosi tra sacro e profano ed è proprio per questo che l’iniziativa è da valorizzare e tutelare, come da anni fanno la Regione Puglia, la Provincia di Lecce e il Comune di Novoli, esaltandone i significati più profondi e la spirito della festa. Attorno al «fuoco buono di Puglia», messaggero di pace nel mondo e simbolo di solidarietà nell’area mediterranea, tutta una serie di iniziative e di eventi, presentati nella sede romana della Regione Puglia, alla presenza dell’assessore al Mediterraneo, Silvia Godelli e al sindaco di Novoli, Oscar Marzo Vetrugno, che hanno sottolineato come «la festa salentina, grazie alla Fondazione “Fòcara” , sia diventata un polo attrattivo internazionale e sempre più frequentata da turisti provenienti non solo dalla regione».Leggi tutto…